L’anno se ne va…

weblink_virgilio.jpg Il 2010 volge al termine ed è tempo di fare qualche bilancio sull’anno appena trascorso.

Vorrei perciò parlare dell’avventura di questo blog, iniziato quasi per gioco aderendo all’iniziativa di Virgilio di animare le pagine dei “portali” cittadini di quindici capoluoghi sparsi un po’ in tutta Italia – progetto che dopo questa fase sperimentale dovrebbe presto coinvolgere tutti i capoluoghi.

Le statistiche delle visite e delle pagine consultate del Ragusablog sono raddoppiate rispetto al Dicembre 2009, con una crescita più significativa nell’ultimo quadrimestre dell’anno. Praticamente una media di visitatori unici di 200 al giorno, con oltre 500 pagine visitate quotidianamente.

Non mi aspettavo tanto… Ma se devo fare un appunto a me stesso devo riconoscere che i commenti languono un po’: colpa degli argomenti trattati?  Però le visite aumentano! Scarsa propensione al dibattito da parte dei visitatori? Può darsi… Ma allora è d’obbligo sottolineare che il bello del web, l’aspetto di vera rivoluzione che esso rappresenta, risiede nella bidirezionalità del flusso comunicativo, nella possibilità del feedback, dello scambio. Quello che i media tradizionali non consentono (giornali, radio, tv) è proprio la facoltà del “lettore”, del “pubblico”, di non essere solo destinatario passivo ma di rendersi attivo nel modificare e criticare il punto di vista proposto.

Quindi faccio quest’esortazione: commentate, segnalate, contestate, sentitevi partecipi e coautori di questo spazio… Anche questo può contribuire a rendere più utili e interessanti queste pagine e a meglio rappresentare la vivacità di questa città e di questo territorio.

Buon anno nuovo a tutti!

Un’ottima annata

logo.pngE siamo arrivati al primo anno di questo blog…

Giusto dodici mesi fa esordivamo su queste pagine in quello che era un progetto sperimentale di Virgilio che coinvolgeva, oltre a chi vi scrive, altre quattordici città italiane in una sorta di community o di redazione diffusa.

Ora la sperimentazione è finita, il progetto si è consolidato e si allargherà presto ad altre realtà locali.

Per quanto riguarda Ragusa il bilancio è a mio avviso più che positivo: c’è una crescita costante di contatti e pagine visitate, triplicata rispetto al primo mese.

Ma vorrei sottolineare quanto sia stata piacevole da parte mia questa esperienza. Mi ha messo in contatto con una realtà cittadina e provinciale effervescente e stimolante; mi ha fatto scoprire un brulicare di attività di cui non sospettavo neanche l’esistenza, a conferma di una impressione che già coltivavo di una Ragusa apparentemente sonnacchiosa ma ricca, invece, di spunti e iniziative di singoli e associazioni le cui aspettative, questo sì, spesso non vengono raccolte da parte della classe dirigente cittadina.

Certo, il mio punto di vista è fatalmente parziale e insufficiente; ma qui dovete essere Voi visitatori di queste stanze a segnalare e interloquire su tutto ciò che sia degno e utile a definire meglio il ritratto di questa città…

Buon 2010!

Anno nuovo e primo parziale bilancio per questo blog.

Il progetto di Virgilio ha riguardato per ora quindici città capoluogo italiane (l’elenco è a destra) in una sorta di redazione diffusa che mi ha messo in contatto con diverse realtà nazionali, attraverso il punto di vista di altrettanti localblogger che in quelle realtà vivono. Questo è sicuramente uno degli aspetti più interessanti di quest’avventura.

Un altro è stato senza dubbio quello di aver (come dire?) modificato il mio stesso punto di vista su Ragusa, nel tentativo di coglierne aspetti che potessero essere interessanti per chi legge.

Da questa ricerca di eventi, spunti, gruppi culturali e varia umanità ne è uscita confermata a mio avviso l’immagine di una comunità laboriosa e solidale che vive, tra radicamento alle tradizioni e spunti di modernità, un difficile momento storico denso di contraddizioni e difficoltà.

Quello che mi ha colpito maggiormente è scoprire il fermento di attività, di iniziative e di intelligenze all’opera in Città e in Provincia.

Per quanto riguarda i commenti di Voi lettori ringrazio per le precisazioni e le critiche: riconosco di essere spesso ipercritico anch’io, ma penso fermamente che non ci si debba mai accontentare di come vanno le cose, se no come possiamo migliorare?

Auguri a tutti per un ottimo 2010! buon 2010.jpg