Chiude la Facoltà di Lingue a Ragusa

universita-logo.jpgOrmai è deciso: a settembre a Ragusa non partirà il primo anno della Facoltà di Lingue straniere (per l’esattezza, il corso di laurea in “Mediazione linguistica”). Questo l’annuncio di pochi giorni fa di Antonio Recca, rettore dell’Università di Catania, di cui Ragusa è, anzi era, una sede distaccata. 

Il motivo, come sa chi ha seguito un minimo la vicenda, sono gli eccessivi debiti accumulati dal Consorzio Universitario Ibleo nei confronti dell’Ateneo catanese. Debiti che, ad oggi, hanno superato il milione di euro.

La decisione è stata presa, in sostanza, dal colleggio dei revisori dei conti dell’Università di Catania, che hanno denunciato l’insostenibilità della situazione (già negli scorsi anni avevano inviato al consorzio delle ingiunzioni di pagamento per appianare i debiti degli anni passati – debiti risanati sempre solo parzialmente).

Come sempre, purtroppo, sono gli anelli deboli della catena – nel nostro caso gli studenti – a farne le spese: con la progressiva disattivazione, anno dopo anno, di diversi corsi di laurea (ricordiamo che qualche anno fa era possibile studiare a Ragusa addirittura Medicina), la nostra città e la sua Università ha sempre meno da offrire ai suoi giovani cittadini.

Ti è piaciuto questo post? Clicca su mi piace e diventa fan della pagina Facebook Il blog di Ragusa: riceverai gli aggiornamenti su ciò che c’è da sapere o da fare nella tua città.

Settimana algerina a Vittoria

algeria-deserto.jpgMercoledì 22 giugno partirà a Vittoria un’interessante iniziativa promossa dal comune di Vittoria e dall’associazione ANOF (Associazione Nazionale Oltre Frontiere), una settimana dedicata alla cultura algerina con spettacoli musicali, degustazione di piatti tipici algerini e convegni.

Questi ultimi si terranno alla Facoltà di Lingue di Ragusa e avranno come ospiti d’onore la professoressa Souad Kelouiati che insegna letteratura italiana all’Università di Lingue di Annaba in Algeria; il professore  Khefif  Ali  che insegna letteratura e lingua araba.

Interessante anche il convegno del 24 giugno dal titolo “Sviluppo agricolo, due realtà di scambio e confronto: Annaba-Vittoria” tenuto dalla professoressa Kelouiati e dalla psicologa Sandra Triki. 

Per saperne di più qui trovate il programma, scritto di fretta ma con un po’ d’attenzione facilmente interpretabile. 

Letture del Risorgimento italiano

 

Ancora un ciclo di conferenze in occasione dell’anniversario dell’Unità d’Italia, organizzato stavolta dalla Facoltà di Lingue di Ragusa e dal centro studi Feliciano Rossitto.

Gli incontri si terranno dal 3 marzo – il primo è già passato ahimè– giovanni_verga.jpgal 6 maggio nella Facolta di Lingue a Ibla; si parlerà del Risorgimento in maniera indiretta, partendo da ciò che è stato scritto su di esso: dalla stampa inglese, dalla storiografia austriaca ma anche da celebri scrittori come Tomasi di Lampedusa o De Roberto.

Consiglio caldamente l’incontro del 28 marzo che parlerà di Verga e sarà tenuto da Andrea Manganaro, un valido professore di letteratura italiana che merita di essere ascoltato.

 

Qui il programma delle conferenze.