Giochi e crisi

gratta_e_vinci.jpg Se c’è un dato indicativo del precipitare della crisi economica è quello dell’aumento del volume di affari di lotterie, scommesse, concorsi a premio, ecc.

Il dato nuovo, ma non sorprendente, è che Ragusa si pone tra le prime venti posizioni nella classifica della spesa procapite per giochi a premio, con una cifra di 291 € per abitante. E parliamo dei soli giochi legali…

La ricerca di una via sbrigativa alla risoluzione dei problemi economici è sintomatica della diminuzione delle chances offerte dal lavoro, dallo studio, dal talento. Di qui l’affidarsi alla fortuna, anche a costo di indebitarsi ulteriormente: è di qualche mese fa l’allarme di monsignor Alberto D’Urso, segretario della Consulta nazionale antiusura, che ha collegato la diffusione del gioco d’azzardo legale all’indebitamento crescente delle famiglie italiane.

Giochi e crisiultima modifica: 2010-12-20T08:30:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento