Le cose da fare a Ragusa (e dintorni) almeno una volta nella vita

Scaccia.jpg Preparare le Scacce.

Il maiuscolo è d’obbligo perché non si tratta di una comune e banale focaccia: è la perfetta sintesi della sapienza agroalimentare di quest’angolo di Sicilia.

Scambiata da alcuni insipienti visitatori forestieri per una sorta di lasagna portatile, si tratta invece del felice incontro tra la profumata farina di grano duro impastata a mano e tirata sottile, il carnoso pomodoro gonfio del sole di giugno, l’olio denso dell’altipiano Ibleo e poi Lui, il re della masseria: il Caciocavallo ragusano che, anche se per incomprensibili ragioni burocratiche ha dovuto cambiare nome (ora si chiama Ragusano Dop), resta uno dei massimi prodotti caseari della Nazione.

Se non avete una zia esperta che ve le fa (è uno spettacolo vedere l’energia che queste donne dispiegano nella preparazione), potete pur sempre andare al panificio Giummarra, quello vicino al Ponte Vecchio dal lato piazza Cappuccini, e chiedere un trancio di “Campagnola”.

Ma la cosa migliore è coinvolgere l’amico/a col forno in pietra in una sessione di preparazione di focacce che poi vi dureranno giorni: imparerete qualcosa da tramandare ai figli.

Le cose da fare a Ragusa (e dintorni) almeno una volta nella vitaultima modifica: 2010-12-13T08:30:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento