Riapre la piscina comunale di Ragusa

piscina-comunale.jpgDopo la chiusura della stagione estiva, la piscina comunale di Ragusa oggi riapre.

Parte la stagione 2012-2013, e la segreteria sarà di nuovo aperta per la raccolta delle iscrizioni. L’ufficio sarà aperto dal lunedì al venerdì, la mattina dalle 9 alle 12 e il pomeriggio dalle 16,30 alle 19,30.

Come sempre, per i nuclei familiari saranno praticati prezzi di favore. Inoltre, ci garantisce il presidente provinciale del Coni Ragusa, quest’anno «è stato deciso di proporre prezzi ancora più convenienti dello scorso anno per favorire una larga partecipazione di nuotatori. E’ un modo per mettere a disposizione soprattutto dei nuclei familiari che potranno essere avvantaggiati in questo senso».

Ti è piaciuto questo post? Clicca su mi piace e diventa fan della pagina Facebook Il blog di Ragusa: riceverai gli aggiornamenti su ciò che c’è da sapere o da fare nella tua città.

Accademia di Scherma

SCHERMA.jpg Tra gli sport cosiddetti minori che si offrono a Ragusa fa capolino anche la Scherma che già a Modica vanta una gloriosa tradizione.

E’ di questi giorni la notizia dell’iniziativa dell’Accademia di Scherma cittadina di avviare un progetto per la divulgazione di questo nobile sport tra i ragazzi della scuola elementare Paolo Vetri che avranno l’opportunità di optare, nell’ambito delle due ore di educazione motoria previste nell’orario scolastico, per una lezione a settimana di scherma a cura dello staff tecnico dell’Accademia e della Federazione.

L’auspicio è che l’iniziativa si allarghi a tutte le Scuole Elementari di Ragusa per dare a tutti la possibilità di avvicinarsi a questa affascinante disciplina.

Nella foto il gruppo del progetto Scherma-Scuola svoltosi l’anno scorso all’Istituto Berlinguer.

 

La Maratona del Barocco

Hybla Marathon 2010.jpg Tutto pronto in città per ospitare Domenica prossima 16 Gennaio la Hybla-Barocco Marathon, manifestazione sportiva organizzata dal circuito CSAIN nell’ambito dei festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia.

Tre la gare previste: la classica maratona, che si correrà nel percorso classico dei 42.195 metri, partirà alle 8:00 da via Feliciano Rossitto, piazzale antistante il Liceo Scientifico, per terminare in Piazza Duomo a Ibla; la mezza maratona, sulla distanza dei 21.097 m, inizierà alle 9:30; infine la “Family run” per bambini, famiglie e appassionati che si correrà sui tre chilometri lungo un suggestivo percorso che da piazza San Giovanni a Ragusa superiore si snoderà fino al Duomo di San Giorgio a Ibla.

Per informazioni e iscrizioni questo è il link al sito di Hybla Marathon. Nella foto il momento della partenza dell’edizione 2010.

 

Memorial Peppe Greco

Vincitrice Peppe Greco 2010.jpgDoppio appuntamento con la grande atletica e doppia vittoria keniana al memorial Peppe Greco 2010, svoltosi Sabato e Domenica scorsi tra Modica (gara femminile) e Scicli (gara maschile).

La keniana Sylvia Kibet è stata la prima a tagliare il traguardo nella città della contea, mentre il connazionale Edwin Soi il giorno dopo a Scicli, per la terza volta si è aggiudicato la vittoria della gara maschile.

Quello che vogliamo sottolineare è il grande successo di questa edizione che con la formula raddoppiata e la duplice ambientazione nelle due città gioiello del barocco ibleo ha posto per due giorni la nostra provincia alla ribalta delle cronache sportive. Un binomio azzeccato: città d’arte e grande atletica per quello che si avvia a diventare un meeting classico dell’atletica internazionale.

(nella foto la premiazione delle vincitrici della gara femminile: Kibet, Dibaba e Chewnig)

 

Grande atletica a Modica e Scicli

Peppe Greco memorial XX.jpg Grande attesa per la XXI edizione del Memorial Peppe Greco che quest’anno raddoppia il tradizionale appuntamento aprendo alla atletica femminile e allargando lo scenario della competizione da Scicli coinvolgendo anche Modica.

La gara, in notturna e su strada sui diecimila metri, rappresenta forse la più importante manifestazione sportiva della provincia e si svolgerà in due fasi: Sabato 25 a Modica per la sezione femminile e Domenica 26 a Scicli per la maschile. Per ambedue le gare sono attese, come al solito, presenze di levatura mondiale.

La formula del raddoppio, gara femminile e location modicana, ci sembra particolarmente azzeccata e potrebbe contribuire a confermare la caratura internazionale di quella che è ormai considerata una classica dell’atletica in Italia.

Due giorni di sport ad alto livello lungo le strade di due città gemellate nella comune vocazione sportiva e cosmopolita, tra le più belle del barocco siciliano. Due giorni che porteranno questa provincia e i suoi tesori alla ribalta internazionale.

(Nella foto l’arrivo del vincitore della scorsa edizione Edwin Soi, keniano, bronzo a Pechino 2008)

 

 

Golf per i ragazzi

Donnafugata golf.jpg L’offerta sportiva in provincia si arricchisce con il nuovissimo campo da golf del Donnafugata Resort.

Per i non pochi appassionati ragusani di questo sport, finalmente, la possibilità di praticare vicino casa e per i curiosi l’occasione di conoscere più da vicino le regole e la filosofia di questa affascinante disciplina, uno dei pochi sport da poter praticare veramente a ogni età.

Nell’ambito del “Progetto Scuola” la Federazione italiana Golf ha stipulato un accordo con l’amministrazione comunale di Ragusa per promuovere la pratica di questo sport nelle scuole.

Il Donnafugata Golf resort metterà a disposizione le proprie strutture e la federazione i propri istruttori. Molto presto, probabilmente entro Ottobre, verrà organizzato un incontro con tutti gli insegnanti di educazione fisica delle scuole e i dirigenti federali per illustrare i dettagli del programma.

Vi terremo informati…

(Nella foto uno scorcio di uno dei due campi a 18 buche del Donnafugata resort)

 

 

Invictus

In queste giornate di pioggia cosa è meglio di un bel film?

A Ragusa è in programmazione in questi giorni l’ultima fatica del grande Clint Eastwood, un autore che alla bella età di ottanta anni si sta dimostrando nel pieno della sua maturità artistica, più fresco e fecondo di tanti cineasti cosiddetti giovani…

Invictus è la storia dell’epica vittoria del Sudafrica ai campionati del mondo di Rugby del 1995. Un paese appena uscito dall’apartheid, lacerato da conflitti e pregiudizi trova nello sport la sua identità comune di nazione unita.

Morgan Freeman è uno strepitoso Nelson Mandela; il capitano della squadra degli Springboks Francois Pienaar è invece interpretato da Matt Damon, in una delle sue migliori interpretazioni.

Un film per tutti, sportivi e no, che ti riconcilia con il cinema e con i valori universali dello sport.

Da non perdere.

mandela-pienaar-95.jpg

 

Nella foto Mandela e Pienaar (quelli veri) ai mondiali di Rugby del 1995

 

Baseball & Softball

Sì, lo so che qualcuno mi rimprovera di non parlare molto di sport ragusano in questo blog. Purtroppo sono un po’ allergico al calcio, non per questo sport in sé (ma è uno sport, poi?), ma per tutto il contorno che suscita.

Riguardo l’interrogativo di cui sopra, comincio a pensare che il calcio abbia finito di essere annoverato tra gli sport in quanto non educa più al rispetto, alla lealtà, alla competizione paritaria, al benessere fisico e morale, alla fratellanza umana. E’ rimasto solo lo spettacolo e, come spettacolo, non mi piace.

Mi piace invece parlare dei cosiddetti sport minori, dove pionierismo, passione autentica, spirito sportivo ancora permangono.

L’ho già fatto per il Rugby e continuo stavolta col Baseball, per segnalare l’esistenza a Modica di una Società sportiva che si dedica a questo sport complicato e appassionante.

Per chi volesse approfondire l’argomento e prendere contatti questo è il link all’ A.S.D. Baseball Softball Modica.

baseball_player.jpg

 

XX memorial Peppe Greco

Appuntamento con il grande sport: quest’anno, per la ventesima edizione del Memorial Peppe Greco, una starting list di livello mondiale.

Da Stefano Baldini a Edwin Sol, vincitore della scorsa edizione, Ezekiel Kemboi medaglia d’oro ai recenti mondiali di Berlino nei 3000 siepi, Richard Maatelong bronzo alle olimpiadi di Pechino, Imane Merga, Feleke Cherkos, Daniele Meucci.

La gara è diventata ormai una classica della atletica nazionale: si corrono i diecimila metri nello splendido scenario della città di Scicli, in notturna.

L’appuntamento è per sabato prossimo, 26 settembre, alle 20:00.

Nella foto un momento dell’edizione 2005.lacorsa4_gruppoditesta.jpg

Una nuova nata nello sport ragusano

Anche se non l’ho mai giocato sono un ammiratore del Rugby, quello “sport da farabutti giocato da gentiluomini” e non amo il calcio “sport da gentiluomini giocato da farabutti” per parafrasare un’ efficace sintesi della differenza tra le due discipline.

Trovo che l’istituto del “terzo tempo”, la consuetudine di festeggiare con un convivio ogni dopo partita, di qualsiasi divisione e paese del mondo, dall’amichevole di quartiere al 6 Nazioni, rappresenti l’essenza stessa dello spirito sportivo, quello di De Coubertin per intenderci.

Sono perciò contentissimo di segnalare la nascita di una nuova società sportiva, a Ragusa, dedita a questo Sport.

Si chiama Audax Rugby Ragusa e si dedicherà specialmente all’attività giovanile under 14.

Che dire, se non augurare alla neonata società un “in bocca al lupo” grande così?Audax.JPG

 

 

Nella foto i Soci fondatori della Audax