Riapre la piscina comunale di Ragusa

piscina-comunale.jpgDopo la chiusura della stagione estiva, la piscina comunale di Ragusa oggi riapre.

Parte la stagione 2012-2013, e la segreteria sarà di nuovo aperta per la raccolta delle iscrizioni. L’ufficio sarà aperto dal lunedì al venerdì, la mattina dalle 9 alle 12 e il pomeriggio dalle 16,30 alle 19,30.

Come sempre, per i nuclei familiari saranno praticati prezzi di favore. Inoltre, ci garantisce il presidente provinciale del Coni Ragusa, quest’anno «è stato deciso di proporre prezzi ancora più convenienti dello scorso anno per favorire una larga partecipazione di nuotatori. E’ un modo per mettere a disposizione soprattutto dei nuclei familiari che potranno essere avvantaggiati in questo senso».

Ti è piaciuto questo post? Clicca su mi piace e diventa fan della pagina Facebook Il blog di Ragusa: riceverai gli aggiornamenti su ciò che c’è da sapere o da fare nella tua città.

La guerra dei rifiuti

raccolta differenziata.jpg Rischia di scoppiare tra le mani la questione dei rifiuti in provincia. Il sindaco di Ragusa sta predisponendo un’ordinanza che vieterà di conferire i rifiuti ai comuni di Modica, Pozzallo, Ispica e Scicli nella discarica di Cava dei Modicani, prossima al collasso.

Intanto il tanto declamato programma di avvio della raccolta differenziata è fermo a una parte limitata della città e l’impianto di compostaggio inaugurato in gran pompa un anno e mezzo fa non è mai entrato in esercizio.

E’ finita l’epoca degli annunci roboanti e velleitari: sulla questione rifiuti si gioca la sopravvivenza di una intera classe politica. L’esempio disastroso di Napoli e di Palermo sono sotto gli occhi di tutti. Cos’altro serve per mettere mano in maniera definitiva al problema? Qualcuno conta di arrivare all’emergenza per avere poi mano libera e profitti a gogò?

RidiAmo in corsia

ridiamo in corsia.jpg

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il seguente comunicato:

“RidiAmo in corsia” è un progetto selezionato a livello nazionale tra centinaia di altri progetti e finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità.

Il servizio ci clownterapia svolto all’interno delle unità operative pediatriche degli ospedali di Ragusa, Vittoria e Modica si avvale della professionalità di clown dottori che ogni mattina, per sei giorni alla settimana, un po’ di trucco, un naso rosso e rotondo, abiti sgargianti e pupazzi parlanti sono pronti a sostenere a favorire il processo di superamento dello stress legato al fantasma malattia dei piccoli pazienti.

La scarsità del tempo di gioco in ospedale può essere la causa di disagio ed è qui che il clown dottore interviene a ristabilire l’equilibrio “corpo mente” perduto.

Non si tratta di semplice spettacolo o di improvvisazione ma di un vero e proprio lavoro scientificamente accettato e di sostegno alla terapia medica. I clown del progetto utilizzano le conoscenze della gelotologia applicando la risata e le emozioni positive con funzione di prevenzione e riabilitazione.

Oltre ai clown dottori la cooperativa “Nuovi orizzonti” e i partner hanno previsto la presenza di numerosi animatori che tutti i pomeriggi aprono le ludoteche presenti nei tre ospedali e attivate con questo progetto grazie al finanziamento ottenuto dal Dipartimento per le Pari Opportunità.

Grande importanza assume l’intervento trasversale di supporto psicologico alle famiglie. Lo psicologo, infatti, è a disposizione dei genitori dei ragazzi dei tre reparti per dare il supporto necessario al superamento di questo momento di disagio nonché per accogliere le informazioni utili per l’aggancio/relazione tra gli operatori e il piccolo paziente.

La referente del progetto Marilena Meli – La coordinatrice del progetto Rosanna Venerando