Corso gratuito per la corretta gestione del cane

canelocandina.jpeg     Il Comune in collaborazione con l’Area di sanità pubblica veterinaria dell’A.S.P. organizza un corso gratuito per la corretta gestione del cane. Il corso è obbligatorio per i padroni di cani “morsicatori”, ma può essere frequentato da chiunque voglia imparare a relazionarsi meglio col proprio cane. “Il corso tenuto da personale specializzato in zooantropologia dovrebbe far meglio comprendere al cittadino, già in possesso o detentore di un cane, come gestirlo o come evitare errori di comunicazione ed al cittadino intenzionato ad adottare un cane randagio – ricoverato in canile – come scegliere l’animale.”

(fonte http://www.comune.ragusa.gov.it/)

Il corso è riservato ai residenti del comune di Ragusa. Le lezioni si terranno nella zona artigianale di contrada Mugno presso la Sala Conferenze  Sac. G. Rollo  del Centro Direzionale Zona Artigianale del Settore 9^ – Sviluppo Economico del Territorio. Alla fine del corso che durerà 5 giorni verrà rilasciato un patentino.

Di seguito il programma delle lezioni:

– giorno 27-2-2012 ore 16,00 -18,00 – “Educazione del cucciolo”

– giorno 28-2-2012 ore 16,00 -18,00 – “Gestione sanitaria del cane”

– giorno 29-2-2012 ore 16,00 -18,00 – “Il comportamento del cane”

– giorno 1-3-2012 ore 16,00 -18,00 – “Disturbi comportamentali del cane”

– giorno 2-3-2012 ore 16,00 -18,00 – “Doveri del proprietario”

La richiesta di  partecipazione dovrà pervenire, entro e non oltre il 24 febbraio 2012  presso il Settore I – Servizi Sanitari delegati- C.so Italia, 72- 97100 Ragusa  tramite:

– Protocollo comunale o 

– via fax al n. 0932-676275 o 0932-676282 o

– a mezzo PEC:  protocollo@pec.comune.ragusa.gov.it oppure

– al seguente indirizzo e mail: serv.sanita@comune.ragusa.gov.it 

 Per INFO Segreteria organizzativa tel.:  0932-676282 // 275.

Qui trovate il modulo da compilare per partecipare al corso.

 Ti è piaciuto questo post? Clicca su mi piace e diventa fan della pagina Facebook Il blog di Ragusa: riceverai gli aggiornamenti su ciò che c’è da sapere o da fare nella tua città.


Cheese Art 2012

Ragusano DOP2.jpgDopo sei anni, torna a Ragusa “Cheese Art“, manifestazione-tributo dei formaggi, organizzata da CoRFiLaC.

Per l’occasione, oggi pomeriggio alle 16 verrà inaugurata la Cacioteca Regionale Siciliana, presso la sede di CoRFiLaC al km. 5 della strada provinciale 25 (la “Ragusa Mare”). La sera, a partire dalle 19, cominceranno le degustazioni, con assaggi a cura di Ciccio Sultano, il noto chef ragusano che presenterà il suo tortino di Ragusano, e con il macco di fave e lolli preparato dalla cuoca Maria Fidone. I dolci saranno curati dal pasticciere Corrado Assenza, che proporrà la torta di ricotta al forno.

Domani, dopo la Conferenza Internazionale sui formaggi tradizionali del Mondo organizzata da World Wide Traditional Cheese association (WwTCa), riprenderanno le degustazioni di formaggi e prodotti tipici, a partire dalle 19. All’interno del “Teatro del gusto” verranno proposti i prodotti tipici della nostra enogastronomia – dal pane all’olio passando per il vino e le conserve – abbinati ai formaggi, per riscoprire la biodiversità dei sapori.

Ancora degustazioni continue domenica, con “I Sapori della Terra” e “Wine Beer & Cheese” presso “L’Accademia della Terra”, e i soliti assaggi di formaggi da tutta Italia e non solo (si potranno assaggiare anche il camembert e il beaufort francesi).

Per informazioni e prenotazioni si può telefonare allo 0932.660427 oppure al 335.6409257.

 

Ti è piaciuto questo post? Clicca su mi piace e diventa fan della pagina Facebook Il blog di Ragusa: riceverai gli aggiornamenti su ciò che c’è da sapere o da fare nella tua città.


Salviamo la ferrovia

Fronte_Stazione_Ragusa.jpgSabato scorso si è tenuto un sit-in davanti la stazione ferroviaria di Ragusa, all’interno della giornata di mobilitazione per la difesa della ferrovia.  L’evento è passato in sordina e scarsi sono stati i partecipanti, sintomo del fatto che le sorti della nostra ferrovia interessano a pochi.

Eppure i blocchi dei giorni scorsi dovrebbero farci riflettere: sono bastati un paio di giorni di mancata circolazione dei tir per svuotare  i negozi e i benzinai della città. Ciò significa che i rifornimenti a Ragusa, come nelle altre città dell’isola, arrivano per lo più  tramite grossi camion, ma il trasporto su gomma sta diventando sempre più oneroso e ciò non potrà che ricadere sul costo finale dei prodotti. Tentare di salvare la ferrovia conviene perciò a tutti, e bisogna farlo in fretta.

Alla riunione di  sabato,  organizzata dal CUB ferrovie, si è deciso di programmare una serie di incontri con le autorità, Lombardo e l’assessore ai trasporti Russo in primis. Intanto lunedì 30 alle 17 si terrà nella sede del CUB – in via S. Francesco 79 – una riunione per costituire un comitato cittadino per il rilancio delle ferrovie. 


Ti è piaciuto questo post? Clicca su mi piace e diventa fan della pagina Facebook Il blog di Ragusa: riceverai gli aggiornamenti su ciò che c’è da sapere o da fare nella tua città.


Segnalazione disservizi nella raccolta dei rifiuti

spazzaturaAbbiamo più volte parlato, in questo blog, della raccolta dei rifiuti a Ragusa – da quando venne introdotta la raccolta differenziata a quando Legambiente ne denunciò il flop.

Il Sindaco, forse risentito da questo diffuso malcontento nei confronti di una città meno pulita che un tempo ma con bollette sempre più care, ha ben pensato di offrire quantomeno la possibilità di segnalare disservizi nella raccolta dei rifiuti.

Da questa settimana sarà possibile inoltrare le nostre segnalazioni sui disservizi sia via email all’indirizzo di posta elettronica dilloalsindaco@comune.ragusa.gov.it sia per via telefonica allo 0932.676440 o allo 0932.676438 presso l’Ufficio di Ecologia. Sperando che possano servire a qualcosa…

 

 

Ti è piaciuto questo post? Clicca su mi piace e diventa fan della pagina Facebook Il blog di Ragusa: riceverai gli aggiornamenti su ciò che c’è da sapere o da fare nella tua città.


 

17^ Stagione Concertistica Internazionale “Melodica”

laura (1).jpgAnche quest’anno l’Associazione Musicale Melodica ha allestito una stagione concertistica, cominciata col consueto concerto di Natale al Teatro Tenda.

Il programma prevede i soliti appuntamenti con musicisti di fama internazionale, i cui concerti si terranno, come sempre, nell’auditorium della Camera di Commercio a partire dalle 20.30. La novità di qust’anno è che prima di ogni concerto il M° Dario Adamo curerà una guida all’ascolto.

Il prossimo appuntamento è per domani sera, con il concerto “Dall’Europa al Sudamerica” del Duo Ellipsis (Alberto Cesaraccio all’oboe e Alessandro Deiana alla chitarra). Gli altri concerti si terranno, quasi a settimane alterne, il 4, 11 e 25 febbraio, il 17 e 31 marzo, il 21 e 28 aprile e il 12 e 26 maggio. 

Sul sito dell’Associazione è possibile trovare il programma completo con maggiori informazioni sui musicisti.

Nella foto: Laura Nocchiero, direttore artistico di Melodica nonché pianista.

 

Ti è piaciuto questo post? Clicca su mi piace e diventa fan della pagina Facebook Il blog di Ragusa: riceverai gli aggiornamenti su ciò che c’è da sapere o da fare nella tua città.


Via Roma cambia aspetto

viaroma.jpgDa lunedì 23 gennaio cominceranno i lavori di riqualificazione di via Roma – perlomeno nel tratto ritenuto “perbene” che va dal corso Italia al ponte Pennavaria. 

Al cantiere già presente in piazza Poste, che crea non poche difficoltà a chi vuole scendere in centro, si aggiungerà adesso quest’altro. Il centro diverrà dunque per gli automobilisti una bolgia infernale e gli urbani modificheranno il loro tragitto, percorrendo via Roma (dal lato della Rotonda), via Ecce Homo, via San Vito e Piazza Libertà.

 La ditta che gestirà i lavori ha però promesso di lavorare il più velocemente possibile, utilizzando addirittura tre turni di lavoro e mantenendo il cantiere aperto fino alle 21.

Il progetto prevede non solo la sostituzione di impianti idrici e fognari, ma anche il rifacimento estetico e funzionale della via che diverra così più “moderna”. Il livello stradale verrà innalzato e spariranno i marciapiedi laterali. Si dovrebbe così rendere la via percorribile solo a piedi, la cosa che lascia perplessi  è che ancora nessuna decisione ufficiale  sulla pedonalizzazione della futura via Roma è stata presa.

 

Ti è piaciuto questo post? Clicca su mi piace e diventa fan della pagina Facebook Il blog di Ragusa: riceverai gli aggiornamenti su ciò che c’è da sapere o da fare nella tua città.


Mirella Bocchieri la prima “ospite” del Blog di Ragusa

murales.jpgDa quest’anno il blog di Ragusa dà la possibilità ai suoi lettori di diventare blogger per un giorno. Se avete eventi da segnalare o iniziative da proporre, storie da raccontare o idee che volete condividere,  contattatemi alla mail che trovate in fondo al sito o tramite facebook e vi darò tutto lo spazio che vi serve!

Ad inaugurare questa che spero diventi una piacevole tradizione, è Mirella Bocchieri, ecco a voi il suo post.

 Sono Mirella Bocchieri un’insegnante di scuola primaria. Mi occupo prevalentemente di attività artistiche, e da tre anni ho scoperto una grande passione, quella per i murales. 

Mi piacerebbe continuare quest’attività e possibilmente farla crescere con l’aiuto di persone appassionate di murales come me.  La parola murales indica quelle pitture eseguite sulle pareti di edifici pubblici o privati, alla cui composizione partecipano, nella maggior parte dei casi, più persone, ecco perché ho bisogno d’aiuto! 

 La mia iniziativa  non ha scopo di lucro ma solo l’intenzione di riunire gli appassionati ragusani, di murales e graffiti, allo scopo di progettare qualcosa insieme per la nostra città (dopo aver richiesto ovviamente autorizzazioni a chi di dovere!!).

Mi rivolgo soprattutto a chi ha qualche esperienza in merito e volesse collaborare a questa idea. 

 Tinte sui muri narrano le fatiche, le denunce, la vita quotidiana e le grandi conquiste di una piccola comunità. Spesso vi si leggono i malesseri, le sofferenze, le speranze, i disagi di una comunità.

VORREI ANCHE IO RACCONTARE STORIE DI FATTI O PERSONE IMPORTANTI, SUI MURI DELLA NOSTRA CITTA’ PER RENDERLA VIVA E COLORATA.

In questo link alcuni dei miei lavori già realizzati a scuola! E qui la pagina facebook dell’iniziativa.

murales2.jpg

 Ti è piaciuto questo post? Clicca su mi piace e diventa fan della pagina Facebook Il blog di Ragusa: riceverai gli aggiornamenti su ciò che c’è da sapere o da fare nella tua città.


Stagione Teatrale 2011-2012 Teatro Duemila Ragusa

slide1.jpgDopo quindici anni, è ripartita a Ragusa la stagione teatrale del Teatro Duemila. Il cartellone è pieno di spettacoli teatrali d’ogni genere: balletti, musical, show, commedie con protagonisti noti a livello nazionale.

Due spettacoli sono già stati messi in scena, uno a dicembre e uno la scorsa settimana, ma si è ancora in tempo per prenotarsi per gli altri: domani verrà rappresentato “Il paese dei campanelli”; il 3 febbraio saliranno sul palco Eleonora Giorgi e Gianfranco D’Angelo con la pièce “Due ragazzi irresistibili”, mentre l’8 febbraio tornerà al teatro “La vedova allegra”. Il 12 febbraio toccherà al musical nazionale “Il libro della giungla”, adatto anche ai più piccoli, mentre il 18 febbraio si continuerà con “Mamma ce n’è due sole”, con Paola Quattrini e Debora Caprioglio. Il 17 marzo il Mago George si esibirà in anteprima nazionale con le telecamere di Sky in “Quando la magia diventa spettacolo”. La stagione si concluderà il 1° aprile la stagione teatrale col musical dedicato a “Salvatore Giuliano”, interpretato da Giampiero Ingrassia.

I biglietti sono in vendita tramite Ctbox.it o presso l’agenzia Sulle ali del mondo. Il programma completo sul sito del Teatro Duemila.

 

Ti è piaciuto questo post? Clicca su mi piace e diventa fan della pagina Facebook Il blog di Ragusa: riceverai gli aggiornamenti su ciò che c’è da sapere o da fare nella tua città.


Ragusa letteraria

palazzo-provincia-ragusa (1).jpgLa Provincia di Ragusa ha da poco festeggiato l’85° anniversario della sua fondazione. Nell’ambito dei festeggiamenti, l’iniziativa forse più interessante è quella di un convegno sulla “Ragusa Letteraria”. Nella provincia di Ragusa, infatti, non sono mancati celebri letterati, da Quasimodo a Bufalino, da Vann’Antò a Serafino Amabile Guastella. 

Il convegno verrà introdotto e coordinato da Elisa Mandarà, e si susseguiranno gli interventi di Piero Guccione, Antonio Di Grado (docente di letteratura italiana), Paolo Mauri (critico letterario di Repubblica) e Nunzio Zago (preside della Facoltà di Lingue). Verrà inoltre proiettato in anteprima il trailer del film-documentario “Terra matta – Il Novecento italiano di Vincenzo Rabito, analfabeta siciliano” di Costanza Quatrifoglio.

L’appuntamento è per oggi pomeriggio alle 17 nella Sala riunioni del Palazzo della Provincia, in viale del Fante.



Ti è piaciuto questo post? Clicca su mi piace e diventa fan della pagina Facebook Il blog di Ragusa: riceverai gli aggiornamenti su ciò che c’è da sapere o da fare nella tua città.


Le sorti del mulino Curiale

mulino curiale,pasta s lucia,appalti,alloggiIl mulino Curiale è un edificio enorme e rosa sito in corso Vittorio Veneto, entrato ormai a far parte della storia della nostra città. La famiglia Curiale produceva lì la pasta “S. Lucia” che veniva venduta in tutta Italia e anche all’estero. La sirena del mulino scandiva le ore della giornata non solo per gli operai del pastificio ma anche per gli abitanti del quartiere, tutto ciò fino alla sua chiusura, avvenuta ormai parecchi anni fa.

Da quel momento il mulino è rimasto chiuso e abbandonato, fa davvero impressione vedere una struttura così grande dismessa ed inutilizzata.

A quanto pare però le sorti del mulino Curiale stanno per cambiare: esiste un progetto che vorrebbe trasformare l’area in un residence con ben 150 alloggi e una galleria di negozi. La zona con i vecchi  macchinari del pastificio verrebbe invece trasformata in un museo industriale.

Ora vada bene per il museo industriale, ma Ragusa ha davvero bisogno di altri 150 alloggi – forse anche 200 perché si pensa di aggiungere alla struttura altri due piani – e di nuovi negozi? Dobbiamo ricordare che gli spazi per la cultura in questa città sono praticamente inesistenti e che il mulino risolverebbe, lui da solo, questa grave mancanza?  La risposta a questa domanda la conosciamo tutti: la cultura non fa arricchire nessuno, con gli alloggi almeno ci guadagnano gli appaltatori. 


Ti è piaciuto questo post? Clicca su mi piace e diventa fan della pagina Facebook Il blog di Ragusa: riceverai gli aggiornamenti su ciò che c’è da sapere o da fare nella tua città.