Un fine settimana carico di eventi

 

biglietto-a-tutto-volume1.JPGQuesto fine settimana Ragusa sembrerà una di quelle città culturalmente vivaci in cui non ci si annoia mai. Ce n’è per tutti i gusti. Innanzitutto la rassegna “A tutto volume” giunta alla sua seconda edizione, che porterà nelle librerie e nei locali del centro libri e scrittori – tra cui Giovanni Minoli e Achille Bonito Oliva – ma anche laboratori di scrittura e iniziative libresche.

Per gli amanti della cultura celtica alla diga S. Rosalia si terrà la terza edizione di “Triskelia”: i “celtofili” potranno immergersi in un’atmosfera medievale con tanto di banchetti e danze e con la possibilità di acquistare artigianato celtico, scudi e spade comprese.

Ed infine domenica si terrà a Ibla il primo maggio anarchico con comizi, concerti e spettacoli.

Non mi resta che augurarvi buon week-end nella speranza che il tempo (meteorologico) sia clemente.

 

Maria Occhipinti a teatro

 

Maria-Occhipinti-Ragusa.jpgVenerdì al cineteatro Lumière si terrà un interessante spettacolo su Maria Occhipinti. L’attrice Loredana Cannata leggerà alcune parti del libro  “una donna di Ragusa”. La lettura del testo sarà accompagnata dalle musiche di Maria Scivoletto e sarà preceduta da una introduzione storica di Pippo Gurrieri.

È un’importante occasione per ricordare Maria Occhipinti, un personaggio importante della nostra storia cittadina, che solo in pochi conoscono. L’ingresso è gratuito e lo spettacolo inizierà alle 21.

 

Pasquetta in città

 

vallata 032.jpgTemo che oggi quasi nessuno leggerà questo post, essendo tutti impegnati nella consueta scampagnata pasquale con tanto di cassate e impanate al seguito. A chi non ama fare le gite fuori porta quando sono tutti a farle, suggerisco di rimanere in città: la calma surreale in cui sarà immersa Ragusa vi farà meglio apprezzare la mini escursione cittadina che sto per proporvi.

Lasciando la macchina in via Natalelli, vicino al museo archeologico, troverete facilmente una piccola scalinata in pietra che scende inoltrandosi in mezzo alla vegetazione: da lì comincia il percorso della vallata S. Domenica.

È un itinerario suggestivo che, passando sotto i tre ponti della città, vi condurrà fino a  Ibla.  Durante il tragitto si possono ammirare  le latomie dalle quali è stata ricavata la pietra per la costruzione di Ragusa alta e le “carcare” utilizzate per la produzione della calce.  Ci sono anche i resti di  un mulino ad acqua.

A tenervi compagnia per tutto il percorso sarà lo sciabordio del torrente che si riversa in piccole cascate particolarmente vivaci in inverno; purtroppo in prossimità delle cascate si solleva un  odore intenso di detersivo che fa quasi venire il mal di testa. Il torrente infatti è molto inquinato a causa di scarichi abusivi a cui non si è ancora posto rimedio.

Questa  passeggiata  è l’occasione per aggiungere un nuovo tassello alla conoscenza della nostra città e un modo per rivoluzionare un po’ la nostra percezione di ciò che sta attorno alla vallata guardando da sotto quello che abbiamo sempre visto da sopra.

 

Pasqua 2011

 

scacce 2.jpgE anche quest’anno è arrivata Pasqua. Gli agnelli sono stati uccisi, ripuliti e fatti a pezzetti; le brave massaie (in numero sempre più ridotto) sono impegnate negli ultimi preparativi culinari, tutto è pronto per iniziare i festeggiamenti. E siccome anch’io vado di fretta vi lascio qui di seguito alcuni link interessanti per questa Pasqua 2011:

Qui il racconto della processione notturna ad Ispica.

Qui la testimonianza di Serafino Amabile Guastella – di cui abbiamo già parlato – sulla Pasqua nella nostra provincia.

Qui un’interessante iniziativa televisiva. E in fine un mio vecchio post sulle tradizioni culinarie pasquali a Ragusa.

Buona Pasqua a tutti.

 

 

 

Santa Maria del Gesù a Modica

1302990016_chiostro_smaria_del_gesu (1).jpgOggi pomeriggio alle 17, nell’ambito della Settimana della Cultura di cui abbiamo già avuto modo di parlare, a Modica verrà inaugurato il complesso del chiostro e della Chiesa di Santa Maria del Gesù.

La chiesa, del tardo Quattrocento, è stata dichiarata ‘monumento nazionale’ in quanto ha resistito al terremoto che ha devastato il Val di Noto. Il chiostro, di stile tardo-gotico, riprende lo stile catalano ed è un esempio pressoché unico nella nostra regione.

Per l’occasione la dottoressa Salvina Fiorilla, della soprintendenza di Ragusa, terrà una lezione su “Santa Maria del Gesù nel contesto storico culturale siciliano”; inoltre Emanuele Fidone e Bruno Messina parleranno del progetto di restauro.

Giovanni Allevi a Ragusa

 

giovanni-allevi.jpgL’ “Alien World tour” di Giovanni Allevi approda a Ragusa. Questo mercoledì il famoso pianista suonerà al teatro Duemila proponendo i suoi più grandi successi e i brani dell’ultimo album “Alien”, uscito a settembre e già divenuto disco d’oro.

Il grande successo di Allevi è dovuto alla sua musica essenziale e di facile ascolto, capace di regalare emozioni intense anche a chi non è abituato ad ascoltare pezzi pianistici. Il suo aspetto da pseudo-giovane genio incompreso ha poi definitivamente conquistato i cuori dei suoi fans “alieni”.

Qui il sito ufficiale del tour.

 

Treno Barocco 2011

Gr_740-409_fronte_2.JPGQuesto weekend suggeriamo un itinerario turistico diverso dal solito – percorso su rotaia: anche quest’anno viene organizzato il Treno Barocco del Val di Noto.

L’itinerario si svolgerà da Ragusa a Siracusa, passando per Modica, Scicli e Noto; tuttavia il percorso, a domeniche alterne, verrà invertito. Questa domenica, ad esempio, partirà da Ragusa; la prossima da Siracusa, effettuando il tragitto inverso. Nel prezzo del biglietto è compreso il trasferimento tramite navette dalle stazioni ai centri storici delle città.

Maggiori informazioni sul sito ufficiale.

Due mostre a Scicli

picasso-raffaellofornarina_thumb[3].jpg

La città di Scicli nel periodo pasquale regalerà agli appassionati d’arte due mostre da non perdere.

La prima, intitolata “Epoche a confronto”, si terrà  presso la galleria “L’Androne” (in via Nazionale 70) e verrà inaugurata domenica 17 alle ore 20. Tra gli artisti in mostra: Cascella, De Chirico, De Nittis, Guccione, Migneco, Pirandello, Sassu. Sicuramente il pezzo forte della collezione sarà una delle incisioni erotiche di Pablo Picasso.

La seconda raccoglierà quaranta stampe xilografiche dell’Ukyo-e (un genere di stampa artistica giapponese prodotta sin dal Settecento) provenienti da collezioni private e quindi  perlopiù sconosciute. Hokusai, Hiroshige, Utamaro i nomi più celebri. La mostra sarà aperta al pubblico dal 20 aprile fino al 18 giugno presso il centro esposizioni “Chiaroscuro” in via Aleardi 20. HIROSHIGE-Veduta-del-Monte-Fuji-Stazione-Numazu-1855-LGT.jpg

Settimana della Cultura

museo_archeologico_ibleo.jpgAnche la provincia di Ragusa partecipa alla Settimana della cultura cominciata venerdì scorso. Fino a domenica 17 numerosi eventi si susseguiranno a Ragusa, a Modica e a Vittoria.

In particolare a Ragusa sarà possibile visitare gratuitamente il Castello di Donnafugata, il museo archeologico Ibleo e palazzo Cosentini a Ibla, solitamente non aperto al pubblico. Ingresso libero anche per il museo archeologico di Camarina, dove sono previste visite guidate alle collezioni delle ceramiche del museo e simulazioni di rilievo archeologico.

Gli ingressi gratuiti, oltre che invogliare i turisti a visitare questi musei, dovrebbero stimolare i ragusani a riscoprire il proprio patrimonio culturale. Io stessa sabato, visitando nuovamente il Museo archeologico ibleo (l’ultima volta ci sarò andata alle elementari), ho scoperto che contiene reperti davvero interessanti, come i mosaici pavimentali della basilica di contrada Pirrera o il guerriero di Castiglione con la sua epigrafe in greco arcaico.

Magistratura e Politica

toghe.jpgChiudiamo questa settimana all’insegna delle conferenze con un altro incontro da non perdere. Domani alle 17.00 il professore Francesco Di Donato – ordinario di Storia delle Istituzioni Politiche alla Facoltà di Giurisprudenza di Napoli – terrà una conferenza dal titolo “Le origini lontane del conflitto magistratura-politica”.

Il tema, tratto dal suo ultimo libro La rinascita dello Stato, è quanto mai attuale e il relatore, stando alle parole degli organizzatori, “è un brillante politologo, molto piacevole da ascoltare per i punti di vista non convenzionali che propone nella sua disciplina.”

 

L’evento è organizzato dall’associazione “Itinerari” e si terrà presso la libreria Mondadori, in via Roma.