Memorial Peppe Greco

Vincitrice Peppe Greco 2010.jpgDoppio appuntamento con la grande atletica e doppia vittoria keniana al memorial Peppe Greco 2010, svoltosi Sabato e Domenica scorsi tra Modica (gara femminile) e Scicli (gara maschile).

La keniana Sylvia Kibet è stata la prima a tagliare il traguardo nella città della contea, mentre il connazionale Edwin Soi il giorno dopo a Scicli, per la terza volta si è aggiudicato la vittoria della gara maschile.

Quello che vogliamo sottolineare è il grande successo di questa edizione che con la formula raddoppiata e la duplice ambientazione nelle due città gioiello del barocco ibleo ha posto per due giorni la nostra provincia alla ribalta delle cronache sportive. Un binomio azzeccato: città d’arte e grande atletica per quello che si avvia a diventare un meeting classico dell’atletica internazionale.

(nella foto la premiazione delle vincitrici della gara femminile: Kibet, Dibaba e Chewnig)

 

RidiAmo in corsia

ridiamo in corsia.jpg

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il seguente comunicato:

“RidiAmo in corsia” è un progetto selezionato a livello nazionale tra centinaia di altri progetti e finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità.

Il servizio ci clownterapia svolto all’interno delle unità operative pediatriche degli ospedali di Ragusa, Vittoria e Modica si avvale della professionalità di clown dottori che ogni mattina, per sei giorni alla settimana, un po’ di trucco, un naso rosso e rotondo, abiti sgargianti e pupazzi parlanti sono pronti a sostenere a favorire il processo di superamento dello stress legato al fantasma malattia dei piccoli pazienti.

La scarsità del tempo di gioco in ospedale può essere la causa di disagio ed è qui che il clown dottore interviene a ristabilire l’equilibrio “corpo mente” perduto.

Non si tratta di semplice spettacolo o di improvvisazione ma di un vero e proprio lavoro scientificamente accettato e di sostegno alla terapia medica. I clown del progetto utilizzano le conoscenze della gelotologia applicando la risata e le emozioni positive con funzione di prevenzione e riabilitazione.

Oltre ai clown dottori la cooperativa “Nuovi orizzonti” e i partner hanno previsto la presenza di numerosi animatori che tutti i pomeriggi aprono le ludoteche presenti nei tre ospedali e attivate con questo progetto grazie al finanziamento ottenuto dal Dipartimento per le Pari Opportunità.

Grande importanza assume l’intervento trasversale di supporto psicologico alle famiglie. Lo psicologo, infatti, è a disposizione dei genitori dei ragazzi dei tre reparti per dare il supporto necessario al superamento di questo momento di disagio nonché per accogliere le informazioni utili per l’aggancio/relazione tra gli operatori e il piccolo paziente.

La referente del progetto Marilena Meli – La coordinatrice del progetto Rosanna Venerando

Torna Iblabuskers

iblabuskers.jpg Per il secondo weekend di Ottobre non prendete impegni: torna per la sedicesima edizione Iblabuskers, la tradizionale festa degli artisti di strada che da tutto il mondo popoleranno le vie e le piazze del quartiere barocco di Ragusa.

Gli spettacoli si svolgeranno dal 6 al 10, a questo link troverete nei prossimi giorni il programma dettagliato.

Iblabuskers, è utile ricordarlo, rappresenta una delle più riuscite e longeve iniziative di spettacolo popolare della nostra città ed è considerata una delle manifestazioni di punta di questo tipo in Italia: clownerie, acrobazie, musica di strada, magia e arte circense si fondono e si confondono nell’atmosfera di Ibla, tra i mascheroni grotteschi e le forme sinuose del barocco nostrano. Un’atmosfera molto particolare che incanta i bambini e affascina i grandi.

Un’occasione ideale per un weekend da queste parti.

XXXVI Fiera agroalimentare mediterranea

Formaggi iblei.jpg Ragusa, si sa, è una provincia essenzialmente agricola tradizionalmente votata alla piccola impresa contadina.

Qui il latifondo, per precise ragioni storiche, non ha mai attecchito; è invece tipica la masseria come microimpresa di proprietà dei conduttori che probabilmente ha molto influito sulla predisposizione tutta iblea all’iniziativa economica, al rischio e al risparmio.

Interessante quindi è l’annuale appuntamento fieristico, siamo alla trentaseiesima edizione, che apre l’autunno e quindi le attività agricole dopo la pausa estiva. E’ tempo di vendemmia, si reimpiantano le serre, le piogge tornano a dare ristoro ai campi riarsi dal sole agostano: una visita alla fiera agricola presso il Campo Boario di contrada Nunziata ci fa intendere l’atavico legame di questo territorio con tutto ciò che è l’agricoltura e la spinta all’innovazione, la modernizzazione, i nuovi business…

Serricoltura, zootecnia, floricoltura, biotecnologie, agriturismo. Uno sguardo completo sospeso fra tradizione e innovazione. Dal 24 al 26 Settembre.

Qui trovate presentazione e programma.

Grande atletica a Modica e Scicli

Peppe Greco memorial XX.jpg Grande attesa per la XXI edizione del Memorial Peppe Greco che quest’anno raddoppia il tradizionale appuntamento aprendo alla atletica femminile e allargando lo scenario della competizione da Scicli coinvolgendo anche Modica.

La gara, in notturna e su strada sui diecimila metri, rappresenta forse la più importante manifestazione sportiva della provincia e si svolgerà in due fasi: Sabato 25 a Modica per la sezione femminile e Domenica 26 a Scicli per la maschile. Per ambedue le gare sono attese, come al solito, presenze di levatura mondiale.

La formula del raddoppio, gara femminile e location modicana, ci sembra particolarmente azzeccata e potrebbe contribuire a confermare la caratura internazionale di quella che è ormai considerata una classica dell’atletica in Italia.

Due giorni di sport ad alto livello lungo le strade di due città gemellate nella comune vocazione sportiva e cosmopolita, tra le più belle del barocco siciliano. Due giorni che porteranno questa provincia e i suoi tesori alla ribalta internazionale.

(Nella foto l’arrivo del vincitore della scorsa edizione Edwin Soi, keniano, bronzo a Pechino 2008)

 

 

Convegno regionale del fumetto

texwiller.jpg Ed eccoci, a distanza di pochi giorni, di nuovo a parlare del Museo del Fumetto e dell’associazione Xanadu, di Santa Croce Camerina.

In un recente post segnalavo le varie iniziative a contorno del decennale del Museo. Questa mattina, Venerdi 17 alle 12:00 presso il Castello di Donnafugata, vi sarà la presentazione dell’VIII Convegno regionale sul Fumetto italiano.

L’iniziativa si articolerà per l’intera settimana dal 20 al 26 Settembre, sempre a Donnafugata, e avrà come tema centrale tre icone del fumetto italiano Diabolik, Tex e Topolino. Forse non tutti sanno, infatti, che il Topolino italiano è da tempo un personaggio autonomo dall’omologo della Disney, sviluppato secondo un plot oramai indipendente con storie e addirittura personaggi propri e originali.

Uno dei grandi disegnatori italiani di questo personaggio fu Romano Scarpa e nel corso del convegno è attesa la presenza di uno dei suoi più stretti collaboratori, quel Giorgio Cavazzano che da bambino visse per un certo periodo anche a Ragusa.

Se i sogni son desideri…

Siculamente a Comiso.jpg L’officina creativa di Siculamente fa il gran passo e si lancia con successo e convinzione (e tanta allegria) in una dimensione surrealista (dadaista e anche un po’ situazionista, fate voi…) per mettere il dito nella piaga di due grandi opere vitali per la nostra provincia che annunciate come imminenti da trent’anni e più, restano tuttora relegate nel libro dei sogni.

E visto che di sogni si tratta, ecco allora che non costa niente un’inaugurazione dell’autostrada e dell’aeroporto da parte di un’improbabile corte di personaggi che sembrano usciti dal cilindro di un mago impazzito.

Quella di Domenica scorsa a Comiso è stata una serata ironica e insolita, che ha messo in gogna l’incapacità di una classe dirigente provinciale che da trent’anni si trastulla in proclami di rapida realizzazione di infrastrutture indispensabili, senza riuscire a concretizzare nulla.

Bravi i ragazzi di Siculamente che capitalizzano il successo di un brand così popolare per spenderlo in iniziative di valore sociale, divertendo e divertendosi: cercheremo di seguire le loro prossime iniziative.

Golf per i ragazzi

Donnafugata golf.jpg L’offerta sportiva in provincia si arricchisce con il nuovissimo campo da golf del Donnafugata Resort.

Per i non pochi appassionati ragusani di questo sport, finalmente, la possibilità di praticare vicino casa e per i curiosi l’occasione di conoscere più da vicino le regole e la filosofia di questa affascinante disciplina, uno dei pochi sport da poter praticare veramente a ogni età.

Nell’ambito del “Progetto Scuola” la Federazione italiana Golf ha stipulato un accordo con l’amministrazione comunale di Ragusa per promuovere la pratica di questo sport nelle scuole.

Il Donnafugata Golf resort metterà a disposizione le proprie strutture e la federazione i propri istruttori. Molto presto, probabilmente entro Ottobre, verrà organizzato un incontro con tutti gli insegnanti di educazione fisica delle scuole e i dirigenti federali per illustrare i dettagli del programma.

Vi terremo informati…

(Nella foto uno scorcio di uno dei due campi a 18 buche del Donnafugata resort)

 

 

Ragusa sul web

Chiaramonte Villa Montesano.jpg Da qualche giorno è online il nuovo sito istituzionale del comune di Chiaramonte Gulfi. Ve lo segnaliamo in questa rubrica perchè secondo noi è esemplare di come dovrebbe essere un sito di questo tipo: sobrio, intuitivo, ricco di notizie e servizi per il cittadino.

Chiaramonte Gulfi è una bellissima cittadina, incastonata tra le ultime propaggini dei monti Iblei che si affacciano sulla piana di Comiso: aria buona e tradizione gastronomica d’eccellenza (l’olio, la salumeria, il vino).

E’ navigando sul nuovo sito che ho appreso anche della ricca dotazione museale cittadina, che vale senz’altro una permanenza nei dintorni per chi è in cerca di mete da weekend.

Insomma questo è un suggerimento doppio: fate una visita virtuale sul nuovo sito e vi verrà la voglia di una visita vera!

Nella foto l’entrata della Villa Montesano a Chiaramonte Gulfi

 

Museo del Fumetto

museo del fumetto.jpg Era tempo che volevo parlarne ma ora che si festeggia il decennale non posso più esimermi: a Santa Croce Camerina esiste un museo forse unico in Sicilia e tra i pochissimi in Italia, il Museo del Fumetto.

Nato per iniziativa dell’Associazione culturale Xanadu e del suo presidente Giuseppe Miccichè, il Museo si propone di “sdoganare” un’arte considerata minore che invece, secondo noi e secondo tanti, fa parte a pieno titolo dell’universo letterario e può essere considerata un ponte tra letteratura e arti visive.

Come considerare minori opere di autori come Hugo Pratt, Moebius, Guido Crepax o secondari personaggi come Tex Willer, gli eroi della Marvel, della Disney, ecc. ecc.?

Be’ la notizia, quindi, è che in questi giorni si celebreranno i dieci anni di questa iniziativa con una serie di manifestazioni sia nella sede del Museo che al Castello di Donnafugata. Qui il link al sito del Museo.

Buon anniversario!